blog

Calibrazione in-situ ad un punto: l'opzione facile e veloce

Sanna Lehtinen calibra HMT330 con il misuratore portatile HM70
Product Manager Sanna Lehtinen
Sanna Lehtinen
Product Manager
Published: May 29, 2018
Produzione e processi industriali
Misurazioni industriali

Esistono molti modi per avvicinarsi alla calibrazione e alla regolazione degli strumenti di umidità relativa. Idealmente tutti gli strumenti dovrebbero essere controllati e certificati in laboratori accreditati secondo i più alti standard. Nel concreto dobbiamo bilanciare tempi, costi, requisiti tecnici, competenze e le esigenze specifiche di ogni singola applicazione.

Gli utenti spesso chiedono ai produttori un intervallo di calibrazione consigliato. Questo è un punto di partenza ragionevole quando si pensa alla frequenza con cui calibrare i propri strumenti, tuttavia in pratica le prestazioni di uno strumento possono peggiorare a velocità diverse a seconda delle condizioni in cui viene utilizzato, pertanto è importante stabilire un intervallo di calibrazione appropriato.

Per quanto riguarda l'esecuzione della calibrazione stessa, sono disponibili diverse opzioni: è possibile configurare il proprio laboratorio di calibrazione, inviare gli strumenti a terzi per la calibrazione di laboratorio o eseguire autonomamente un controllo sul campo o una calibrazione in situ a un punto.

La calibrazione in situ a un punto utilizza uno standard di lavoro per calibrare uno strumento da campo fisso senza doverlo mettere fuori servizio, ad esempio quando un tecnico utilizza un dispositivo portatile per controllare un trasmettitore montato a parete. Il vantaggio principale di questo metodo è che è facile e veloce. Non ci sono tempi di inattività per lo strumento da campo e non è richiesta manodopera aggiuntiva per lo smontaggio e la reinstallazione. Tuttavia, lo svantaggio di questo metodo è la mancanza di un secondo punto di calibrazione per indicare la corretta risposta dinamica dello strumento da campo. Se le condizioni misurate sono stabili per un breve periodo, può essere sufficiente soffiare delicatamente sul sensore e osservare la risposta e il recupero dello strumento; se le condizioni misurate sono molto variabili, si consiglia una calibrazione multipunto.

Il misuratore di umidità e temperatura portatile HUMICAP HM70 di Vaisala è progettato per la misurazione complessa dell'umidità in applicazioni di controllo a campione. È anche ideale per il controllo sul campo e la calibrazione degli strumenti fissi per la misura dell'umidità di Vaisala. I seguenti trasmettitori possono essere calibrati utilizzando l'HM70: HMDW60/70, HMW61/71, HMD/W20/30, HMP130, serie HMP230/240, serie HMT320/330, serie HMM210 e il trasmettitore DMW19.

Quando si esegue la calibrazione sul campo, accertarsi di controllare e regolare la lettura di un trasmettitore fisso rispetto a una sonda di riferimento calibrata collegata all'HM70. Le calibrazioni a uno o due punti possono essere eseguite su trasmettitori e moduli industriali (serie HMP230/240, serie HMT320/330 e moduli HMM210) utilizzando un indicatore Vaisala MI70 e il calibratore di umidità HMK15 di Vaisala.

Nel seguente video esaminiamo come eseguire la calibrazione e la regolazione in situ a un punto per il Vaisala HMT330 utilizzando un Vaisala HM70. Vedere altre alternative di calibrazione dell'HMT330 qui.

Add new comment