blog

Quali sono le cause della deriva nei sensori per la misurazione dell'umidità relativa?

Quali sono i fattori che causano la deriva nell'umidità relativa?
Senior Product Manager
Lars Stormbom
Senior Product Manager
Published: Jan 16, 2019
Edifici e qualità dell'aria in ambienti chiusi
Misurazioni industriali
Innovazioni e ispirazioni

Tutti i gas presenti nell'ambiente interagiscono con il sensore per la misurazione dell'umidità e possono causare la deriva. L'acqua deve entrare e uscire dal sensore, il che significa che anche altri gas possono farlo. In generale, qualsiasi odore forte è un segnale che avvisa che qualcosa sta evaporando. I prodotti per la pulizia sono la causa più comune, in particolare la cera per pavimenti; anche gli alcol usati per pulire le superfici possono causare la deriva. 

Negli edifici nuovi, molte sostanze vengono liberate o degassate dai nuovi materiali presenti nelle strutture dell'edificio, così come dagli infissi e dagli arredi, come i mobili. I materiali presenti nelle aree di stoccaggio sono un'altra potenziale causa di deriva del sensore e, sebbene la quantità degassata da un singolo pacco possa essere molto ridotta, nello stesso punto potrebbe essere stoccato un elevato numero di pacchi; inoltre, anche i materiali di imballaggio possono essere fonte di contaminazione in alcuni casi. Mentre anche la polvere può rappresentare una reale preoccupazione per alcuni sensori per la misurazione dell'umidità, i sensori HUMICAP® di Vaisala sono più o meno immuni, poiché l'elettrodo superiore blocca la polvere.

In cosa consiste la deriva nei sensori per la misurazione dell'umidità?

Quando i sensori di umidità sono esposti a sostanze chimiche, ad esempio la cera per pavimenti, l'effetto principale è solitamente una diminuzione della sensibilità. I prodotti chimici occupano spazi all'interno del polimero che, in condizioni normali, sarebbero accessibili all'acqua. Di conseguenza, la capacità del film polimerico di amplificare il numero di molecole d'acqua si riduce, il che significa che diminuiscono le letture in presenza di livelli di umidità elevata. Un secondo effetto è che il valore misurato in condizioni asciutte può cambiare e, solitamente, è abbastanza contenuto nei sensori HUMICAP® di Vaisala. Un esempio tipico di deriva è illustrato nella Figura 1 sottostante, che mostra chiaramente una diminuzione della sensibilità come effetto principale. 


Figura 1 Effetto dell'esposizione chimica sulle letture del sensore di umidità 

Se si sospetta una deriva chimica, non è sufficiente controllare a un solo livello di umidità, poiché l'effetto potrebbe essere trascurabile a quel preciso livello di umidità, ad esempio al 30% di umidità relativa (Figura 1).

Un anomalia completamente differente è quella provocata dalla corrosione. Nei normali ambienti d'ufficio si verifica abbastanza raramente, ma può rappresentare un vero problema, ad esempio, in prossimità delle piscine. Le sue conseguenze sono di gran lunga peggiori delle false letture dei sensori, dato che può causare il danneggiamento completo dei sensori.

Cosa posso fare per la deriva?

Se non si è sicuri della quantità di esposizione chimica che i sensori di umidità subiranno e di quanto questa possa compromettere le misurazioni, contattare i nostri esperti, siamo qui per aiutare. Il sensore HUMICAP® di Vaisala di ultima generazione presenta una maggiore resistenza alla contaminazione chimica rispetto alle generazioni precedenti. I caso di incertezza e se la misurazione in questione è fondamentale per il processo, è possibile prendere in considerazione l'utilizzo di un sensore che integra la funzione di spurgo chimico, che riscalda periodicamente il chip del sensore di umidità per rimuovere qualsiasi contaminazione.

In definitiva, qualunque sia la misurazione da effettuare e qualunque sia il tipo di strumento utilizzato, sono essenziali una corretta manutenzione e una calibrazione periodica. Ulteriori informazioni sui nostri servizi di calibrazione.

Add new comment