case

Messa in servizio, qualifica e validazione: principi fondamentali per prodotti farmaceutici e terapie salvavita

Published:
Scienze della vita

Visualizza PDF

Gestire una struttura GxP che deve essere conforme ai requisiti normativi non è un processo semplice, ma garantisce che i prodotti siano fabbricati e consegnati in sicurezza secondo norme e standard meticolosi.  Le normative richiedono ai produttori delle industrie sanitarie, alle aziende farmaceutiche e ai piccoli laboratori di utilizzare apparecchiature, sistemi e processi aggiornati e idonei allo scopo.  Le applicazioni spaziano dalla scoperta allo sviluppo, alla produzione, all'imballaggio e all'etichettatura, alla ricezione, allo stoccaggio, alle attività di test e controllo qualità. È qui che l'architettura e l'ingegneria incentrate sulla progettazione, insieme alla messa in servizio, qualificazione e validazione (CQV), diventano la chiave per la conformità alle attuali buone pratiche di fabbricazione (CGMP).

Le strutture che dovranno essere utilizzate per attività regolamentate conformemente a CGMP dovrebbero essere progettate a tale scopo.   Insieme alla progettazione e alla costruzione, le strutture conformi alle GMP beneficiano della messa in servizio, qualificazione e validazione (CQV). I servizi CQV possono includere la qualificazione della progettazione (DQ), la qualificazione dell'installazione (IQ), la qualificazione operativa (OQ) e la qualificazione delle prestazioni (PQ).  Oltre alla sua competenza nella progettazione e nella costruzione, Genesis AEC fornisce una serie completa di servizi CQV per garantire che le aziende operanti nel settore delle scienze della vita possano avviare, mantenere o rinnovare in modo efficiente le proprie strutture, servizi pubblici, sistemi e apparecchiature attraverso la messa in servizio e la qualificazione basate sul rischio.   

Genesis AEC è un'azienda pluripremiata che fornisce consulenza, architettura, ingegneria di processo, gestione della costruzione, nonché messa in servizio, qualificazione e validazione per il settore delle scienze della vita.  Da oltre 25 anni, Genesis AEC fornisce supporto AE unitamente a servizi EPCMV (Engineering, Procurement, and Construction Management, CQV).  I servizi includono la pianificazione anticipata durante la fase di progettazione attraverso la costruzione, l'esecuzione, il turnover e l'ingegneria meccanica, elettrica e idraulica (MEP), nonché la protezione antincendio e di processo. 

La competenza di un esperto 

Image
Genesis AEC Customer Case - Commissioning, qualification & validation

Nathan Roman è Direttore della validazione presso Genesis AEC, responsabile dei servizi di consulenza per la qualificazione e la validazione. Ha oltre 21 anni di esperienza nella messa in servizio, qualificazione e conformità normativa ed è un esperto di conformità CQV e CGMP.

"La portata di ciò che Genesis AEC fornisce dipende sempre dalle esigenze del cliente", afferma Roman. "In primo luogo, è necessario capire cosa si sta facendo e come si pensa di farlo; allineare i team con l'obiettivo da perseguire e con il percorso per arrivarci. In genere, mettiamo insieme un piano, stabiliamo le aspettative, discutiamo i risultati desiderati (descrivendo come sarà il successo), costruiamo un programma e quindi eseguiamo. Il piano allinea obiettivi e una visione del progetto per garantire che Genesis AEC e il cliente siano allineati.   

"Una delle nostre principali offerte di servizi è la messa in servizio, la qualificazione e la validazione. Un tipico commento che sento dai clienti è: "Avete visto cosa sta succedendo nel settore. Abbiamo bisogno di questa esperienza". Quindi, insieme al lavoro di progetto e ai risultati finali, condividiamo le conoscenze che abbiamo acquisito lavorando per svariate aziende e su molti tipi di apparecchiature e sistemi all'interno del settore GxP regolamentato. Inoltre, i progetti dei nostri clienti spesso traggono vantaggio dalle nostre soluzioni flessibili di assunzione di personale o da risorse umane temporanee aggiuntive, pre-equipaggiate con le competenze richieste. Ciò garantisce che il personale del nostro cliente possa rimanere concentrato sulle operazioni e aumentare le risorse secondo necessità".  

Genesis AEC lavora a stretto contatto con le aziende clienti del settore delle scienze della vita, fornendo spesso aumento del personale. "Spesso accade che gli obiettivi del cliente abbiano una sequenza temporale tale da richiedere risorse umane aggiuntive", afferma Roman. "Siamo in grado di fornire un numero di consulenti esperti e personale qualificato" - affermano gli ingegneri di validazione - "con il livello di esperienza necessario alle esigenze del progetto. Ciò crea valore aggiunto e costruisce relazioni a lungo termine".   

"Se scopriamo che stiamo tentando di qualificare apparecchiature che non raggiungeranno efficacemente l'obiettivo finale del cliente, è nostro compito far sapere loro che esiste un'alternativa migliore. Il nostro compito non è quello di qualificare o validare alla cieca. Osserviamo un processo o un sistema in base al suo obiettivo. Quindi guidiamo i nostri clienti verso soluzioni migliori".  Nathan Roman, Direttore Servizi di validazione, Genesis AEC  

Conformità efficiente ed efficace nei settori delle scienze della vita, le normative sono ben note. Le domande sorgono perché vi è necessità di giungere alla conformità nel modo migliore.  "Quando si progetta, si costruisce e si qualifica per GxP, è possibile trovare il modo di essere efficienti, ad esempio con le analisi dei rischi, l'identificazione dei controlli di progettazione critici e l'utilizzo di test che sono già stati completati durante l'avvio e la messa in servizio della progettazione. Ciò consente di risparmiare tempo e denaro, senza sacrificare gli obiettivi del processo di qualificazione", afferma Roman.    

"Tutti sanno cosa bisogna fare, ma non sempre sono sicuri di come arrivarci. È chiaro che noi sappiamo come arrivarci, perché è ciò che facciamo da sempre. Facciamo le cose in un modo che si è dimostrato efficace, afferma Roman. "Il nostro lavoro deve sempre essere in linea con il sistema di qualità esistente di un'azienda. A volte troviamo un approccio molto conservativo alla validazione che dipenda de come le persone sono abituate a vedere la documentazione. Tuttavia, cerchiamo sempre di aiutare il cliente a raggiungere l'efficienza, ove possibile.  

"L'applicazione della regolamentazione sembra essere diventata più rigorosa negli ultimi anni a causa dei continui progressi tecnologici, dei requisiti dell'integrità dei dati e dell'intensa attenzione alla produzione e distribuzione di vaccini. Molte aziende ci contattano in cerca di aiuto nel gestire le osservazioni risultanti da un'ispezione. Esaminiamo le osservazioni e collaboriamo con il cliente per creare un piano di azioni correttive", afferma Roman.    

"Per le azioni correttive, vediamo spesso le aziende esercitare troppa pressione su se stesse rispondendo all'agenzia con una tempistica estremamente aggressiva e impegnandosi ad affrontare le osservazioni il più rapidamente possibile. Tuttavia, possiamo aiutarle anche in questo perché sappiamo che la FDA si aspetta che il processo CAPA venga eseguito attivamente, implementando le azioni correttive con un periodo di tempo adeguato al fine di correggere eventuali problematiche, evitando che si ripetano. È possibile fornire aggiornamenti su base periodica e rivedere la vostra sequenza temporale per renderla più realistica e completa.   

"La FDA sta esaminando sempre più da vicino la qualificazione dei sistemi, delle apparecchiature e degli strumenti. Esaminano l'integrità dei dati, ad esempio annotando l'ora e la data sui record, e si aspettano controlli di accesso su sistemi computerizzati". 
Roman ricorda una recente esperienza di qualificazione di più applicazioni in un laboratorio che cerca di dimostrare la conformità con la Good Laboratory Practice (GLP).  "La società era dislocata negli Stati Uniti, con una sede aggiuntiva nel Regno Unito, quindi l'agenzia di ispezione era la MHRA. In questa situazione era necessaria tutta la documentazione di conformità, le procedure operative standard, le valutazioni dei rischi, le procedure di calibrazione, i protocolli di qualificazione e validazione del sistema computerizzato, le procedure di revisione periodica, ecc. Li abbiamo assistiti in ogni fase del processo per ottenere l'approvazione MHRA e la certificazione GLP iniziale in UK. Abbiamo creato un piano, definito le aspettative, discusso i risultati desiderati, messo in atto un programma ed eseguito il piano. Dopo aver completato la qualifica e la validazione, hanno superato con successo la loro ispezione. È sempre gratificante vedere i nostri clienti avere successo".  

Condivisione delle conoscenze per un successo a lungo termine 

Insieme ai servizi di consulenza, Genesis AEC forma i propri clienti per l'attuazione delle migliori pratiche, in particolare relativamente alle buone pratiche di fabbricazione (GMP). Roman afferma: "Quando si conclude un progetto, il personale dovrebbe possedere non soltanto documentazione conforme, ma anche una migliore comprensione di come viene raggiunta tale conformità. Diamo una visione dall'alto del motivo per cui progettiamo, costruiamo o qualifichiamo in tale modo affinché vengano compresi i principi di base. Quando si è sempre fatto qualcosa in un certo modo presso una determinata azienda, si potrebbe non essere in grado di individuare inefficienze o rischi per la conformità o la qualità. "È vantaggioso, soprattutto prima di un'ispezione o di un'indagine normativa, assumere un'azienda con una vasta esperienza in aziende differenti, in quanto consente di ottenere la prospettiva aggiuntiva di un consulente che può fornire un approccio più semplice ed efficace."  

Non tutte le indicazioni vengono fornite in risposta all'azione di contrasto. Molte aziende ritengono che sia più utile svolgere il lavoro di consulenza prima dell'ispezione.  "Lavoriamo con i nostri clienti per fornire una revisione della conformità di tutti i loro documenti di qualificazione, individuando le aree che necessitano di intervento", afferma Roman. "Le revisioni prima dell'ispezione possono aiutare l'azienda ad acquisire maggiore sicurezza, anticipando una visita senza preavviso da parte di un regolatore".   

Validazione: la dimostrazione del processo garantisce il prodotto finale   

Image
vLog Mapping software with data loggers and temperature probes

 

 

 

 

In qualità di Direttore della validazione di Genesis AEC, Roman fornisce la leadership nella validazione e qualifica di nuove apparecchiature e strumenti, nonché di sistemi computerizzati. Il suo lavoro garantisce la conformità con CGMP e altre linee guida sulla qualità e normative interne ed esterne. Con oltre vent'anni di esperienza, ha visto molti cambiamenti nel tempo.  

"In termini di ciò che è richiesto per la conformità al CGMP, poco è cambiato", afferma Roman. "Tuttavia, per quanto riguarda i documenti di orientamento, molto è cambiato negli ultimi dieci anni circa. Nel corso degli anni, i ruoli e le responsabilità degli ingegneri addetti alla messa in servizio e del personale di validazione sono cambiati. Dall'introduzione del modello V alla prima edizione della Commissioning and Qualification Baseline Guide dell'ISPE, fino al più recente approccio del ciclo di vita del Quality Risk Management (QRM)".

Un altro cambiamento nel corso degli anni è stato l'equipaggiamento utilizzato negli studi di mappatura per qualificare le aree di stoccaggio. Sempre più aziende si rivolgono ai data logger. "Molto tempo fa, la mappatura della temperatura riguardava le termocoppie. Con quell'attrezzatura dovevamo controllare i nostri cavi e le punte dei sensori, fissandoli se necessario, quindi cablare il modulo sensore, impostare il nostro studio di mappatura nel software, collegare tutti i componenti per scopi di calibrazione, eseguire uno studio di calibrazione; tutto questo doveva essere fatto prima ancora di istituire una camera per la qualificazione. Era estremamente dispendioso in termini di tempo e l'attrezzatura era ingombrante", afferma Roman.  "Dopo aver scoperto i data logger Vaisala e il software vlog, abbiamo risparmiato moltissimo tempo sulle applicazioni di mappatura. Il sistema Vaisala è estremamente plug-and-play. Le funzioni di reporting di vLog ti consentono di formattare facilmente i dati.      

"Per alcuni, la validazione e la qualificazione potrebbero sembrare processi lunghi e prolungati, ma i motivi sono validi. Se si è in grado di garantire che le proprie apparecchiature o sistemi funzionino in modo coerente e soddisfino i requisiti del settore, sia il valore del prodotto che della sicurezza del paziente aumenteranno".

"È vero che la messa in servizio, la qualifica e la validazione sono processi che richiedono una numerosa quantità di documentazione, test e tempo trascorso sul campo o dietro la scrivania. Ma capire come essere efficienti nella validazione è un passo fondamentale verso l'assicurazione della qualità e i molti diversi aspetti della conformità nei settori delle scienze della vita.  "Il lavoro che facciamo conta. Aiutare le organizzazioni delle scienze della vita a garantire qualità e sicurezza durante l'esecuzione di progetti di messa in servizio, qualificazione e validazione in modo efficiente porta alla fine a salvare vite umane".   
 

Scopri di più sul sistema di mappatura Vaisala vLog. 

Image
Webinar on Qualifying Temperature Controlled Chambers and Validating for CGMP

Webinar attivo Camere a temperatura controllata:

Qualificazione, mappatura e monitoraggio

In questo webinar, Nathan Roman di Genesis AEC si unisce all'esperto di regolamentazione senior di Vaisala per raccontare la loro esperienza nel settore con le camere a temperatura controllata, nonché fornire i loro contributi personali alla recente revisione delle "Camere a temperatura controllata: messa in servizio e qualifica, mappatura e monitoraggio di ISPE."

Scopri come l'industria sta risolvendo le vecchie sfide in modo nuovo. 

Temi: 

  • Storia delle buone pratiche di distribuzione e l'importanza della mappatura
  • Scelte dei sensori per la mappatura e il monitoraggio 
  • Calibrazione e qualifica
  • CTC attivi vs passivi
  • Best practice per documentare la qualifica CTC
  • Aggiornamenti della Guida alle buone pratiche CTC dell'ISPE

Registrati