blog

Ottimizzazione della produzione lattiero-casearia

Il latte e i prodotti lattiero-caseari sono tra le materie prime agricole più prodotte e di maggior valore al mondo
Mona Kokkonen, Marketing Communications Manager, K-Patents, Vaisala Liquid Measurements
Mona Kokkonen
Marketing Communications Manager
Published: Feb 14, 2020
Misurazioni liquidi
Misurazioni industriali

Strumenti di processo affidabili e precisi forniscono misurazioni stabili di tutte le condizioni di processo per consentire redditività e resa maggiori

Il latte è il segmento più grande del mercato alimentare e le bevande a base di latte sono ancora il prodotto lattiero-caseario più consumato al mondo, seguito da burro e formaggio. I prodotti lattiero-caseari rientrano nella dieta salutare e diverse nazioni raccomandano l'assunzione giornaliera di latte o prodotti lattiero-caseari. Di conseguenza, il consumo di prodotti lattiero-caseari è in aumento a livello globale.

Il crescente consumo comporta pressioni sull'industria per un miglioramento dei processi. I produttori del settore lattiero-caseario si concentrano sulla qualità, sulla conformità alle norme di sicurezza dei prodotti e sull'igiene del processo. L'uso efficiente delle materie prime con un adeguato sistema di gestione dei rifiuti garantisce l'efficienza dei costi e delle risorse. La sostenibilità è un'area di attenzione sempre più importante e con adeguati controlli di processo, ottimizzazione e strumenti di misurazione i produttori possono più facilmente raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità, utilizzare il materiale in modo efficiente e ridurre gli sprechi.

Varie procedure di lavorazione dei prodotti lattiero-caseari

Il latte è composto principalmente da acqua, grassi, proteine, lattosio (zucchero del latte) e minerali (sali). Il residuo, ovvero quando l'acqua e il gas vengono eliminati, è chiamato contenuto di sostanza secca (SC) o di solidi totali (ST) del latte. Le industrie utilizzano diverse procedure di lavorazione per i prodotti lattiero-caseari, ad esempio:

Evaporazione ed essiccazione

L'evaporazione del latte a un contenuto di solidi più elevato e l'essiccazione in polvere rende il prodotto più leggero, nonché più facile e meno costoso da trasportare in quanto in uno spazio ridotto è possibile sistemare una maggiore quantità di prodotto. Anche la durata di conservazione della polvere è più lunga e il prodotto è più facile da maneggiare e spedire in quanto gli agenti patogeni di solito richiedono condizioni umide o bagnate per svilupparsi. Di conseguenza, il latte in polvere è il prodotto agricolo più commercializzato a livello globale.

Il latte viene evaporato fino a un certo punto anche quando viene trasformato in latte condensato o in latte condensato zuccherato. Tutte queste operazioni richiedono uno stretto controllo dell'evaporazione e una scala di misurazione comune è la misurazione Brix o dei solidi totali (ST).

Solidi totali e identificazione del prodotto

Il latte fresco, solitamente confezionato in cartoni, è prodotto in modi diversi che variano dal latte scremato senza grassi al latte intero. A causa della sua breve durata di conservazione, si tratta più che altro di un prodotto locale. Nella produzione, tutto il grasso viene prima rimosso dal latte crudo e poi aggiunto nuovamente secondo gli standard legali e la ricetta. Questa fase di lavorazione è chiamata standardizzazione e si tratta di una fase critica in quanto ogni nazione ha regolamenti diversi sulla composizione del latte.

L'omogeneizzazione è una fase comune dopo la standardizzazione e riduce le molecole di grasso a una dimensione così piccola che non riescono a sollevarsi e creare uno strato cremoso sopra il latte. Quando producono latte fresco, i produttori vogliono misurare il contenuto di solidi totali (ST) in modo accurato e in linea per soddisfare le norme di legge e per creare prodotti con il minimo spreco. La rapida identificazione dei prodotti lattiero-caseari in linea consente una migliore resa e comporta anche risparmi per i produttori, riducendo al minimo gli sprechi di prodotto, inibendo miscele di prodotti e costosi richiami di prodotti.

Latte in polvere o per neonati

Il latte artificiale per neonati è una versione sintetica del latte materno progettata per essere utilizzata come alimentazione supplementare o come sostituto per soddisfare le esigenze nutrizionali del bambino. I produttori desiderano la certezza assoluta delle condizioni igieniche e della sicurezza del prodotto, proteggendo tuttavia al tempo stesso il valore nutrizionale del prodotto. Nel processo di produzione, la misurazione degli ST è una misurazione critica per qualsiasi produttore di latte artificiale per neonati.

Miscelazione e aromatizzazione del prodotto

Latte, latticini, yogurt, gelati e prodotti lattiero-caseari alternativi possono essere miscelati con marmellata, aromi e sciroppi per creare prodotti deliziosi. Una miscela corretta e accurata è essenziale in questo processo.

Misurazione del processo con il rifrattometro di Vaisala

Oltre allo stretto controllo del processo e alle relative condizioni igieniche, sono necessarie misurazioni accurate e affidabili del processo per ottenere una migliore redditività, nonché alimenti puliti, sicuri e dal gusto familiare, realizzati con precisione secondo una ricetta.

La soluzione di Vaisala per l'ottimizzazione del processo di produzione lattiero-casearia è il sistema del rifrattometro di processo sanitario PR-43 costituito da un rifrattometro compatto o a sonda e da un'interfaccia utente grafica che ne facilita l'uso. Il rifrattometro può essere utilizzato anche come dispositivo autonomo. Le diverse opzioni dell'interfaccia utente vanno dalla versione robusta a quella leggera, compatta e basata sul Web e consentono all'utente di scegliere il modo preferito per accedere e utilizzare i dati di misurazione e diagnostica del rifrattometro.

La misurazione del rifrattometro non è influenzata da bolle, particelle o vibrazioni. Il design igienico vanta un certificato 3-A e il prodotto può gestire operazioni di pulizia in loco (CIP, cleaning-in-place) e sterilizzazione in loco (SIP, sterilization-in-place). Il rifrattometro copre l'intera gamma Brix 0-100%.

Ulteriori informazioni sui diversi processi e su come un rifrattometro può aiutare a controllare, ottimizzare e risparmiare materie prime ed energia sono disponibili nel nostro eBook.

 

Add new comment