blog

Analisi di un successo: MGP261 - innovazione per un futuro più sostenibile

Team Biogas di Vaisala - una divertente giornata al mare
Biogas

Sviluppare un prodotto che cambi il mercato, e riceva premi, non è un compito da poco. Richiede una grande dedizione e, soprattutto, una visione sul cambiamento da realizzare.

Nel 2016 Vaisala, azienda già affermata nelle misurazioni correlate ad energia e sostenibilità, ha avviato la ricerca di una soluzione al principale problema della produzione di biogas: l'inefficienza. Se l'energia rinnovabile non è redditizia, difficilmente verrà adottata in maniera diffusa. È su questo aspetto che il team Biogas di Vaisala si concentra.

Obiettivo: sconvolgere un mercato di misurazione consolidato

Lo scopo è sempre stato quello di cambiare in meglio la produzione di biogas, eliminarne le principali inefficienze e renderla davvero redditizia.

"Quanto ti piacerebbe disporre di uno strumento sufficientemente piccolo da stare in mano invece di un enorme armadio a muro? È ciò che abbiamo chiesto ai clienti. La risposta è affermativa, ovviamente, ma creare un prodotto compatto era solo uno degli obiettivi", afferma Antti Heikkilä, responsabile di progetto dell'MGP2621 di Vaisala.

"Il formato compatto garantisce un'installazione più semplice in spazi ristretti, un consumo energetico ridotto e molti altri vantaggi:  ma l'idea era quella di rivoluzionare del tutto il metodo di analisi dei gas. Anziché utilizzare un armadio di condizionamento complesso ed ingombrante, e sensori inclini alla deriva che richiedono frequenti controlli di calibrazione con gas di riferimento, volevamo agire interamente in loco", continua Otto Tierto, responsabile di progetto R&D di Vaisala per l'MGP261.

Dall'idea all'unione di un team  perfetto

In Vaisala si era già sviluppato il know-how tecnologico  per misurare vari gas con la luce a infrarossi. Passare al metano, il componente chiave del biogas, era un modo logico di procedere. In effetti, le prove di fattibilità erano già prototipate e commissionate durante la concezione del prodotto a fine 2016. 

Nell'insieme, lo sviluppo dell'MGP261 di Vaisala ha dimostrato che un team agile, formato da appena 25 persone, può raggiungere risultati straordinari con un programma rapido.  Oltre ad un team R&D dedicato composto da scienziati e ingegneri, il progetto comprendeva tre laureati impegnati nella tesi del master e un laureando al lavoro sulla tesi di laurea.

Biogas team on site

Cooperazione e sviluppo rapido

Considerando che uno sviluppo di successo non avviene in modo isolato, il team ha sempre mirato ad una profonda collaborazione con i clienti. Infatti, gran  parte del lavoro di sviluppo riguardava l'apprendimento attraverso la sperimentazione con i clienti. Inoltre, il team ha tenuto numerosi colloqui con i clienti di tutto il mondo per accelerare il processo di apprendimento. 

In merito, Antti Heikkilä commenta, "È la mentalità imprenditoriale. I primi progetti pilota sono stati installati presso le sedi dei clienti, in ambienti reali di produzione di biogas, solo 24 mesi dopo le prime prove di fattibilità".

Jutta Hakkarainen, direttore dello sviluppo aziendale per il biogas, conclude "Per descrivere con una parola ciò che ha portato il progetto, direi apprendimento. Questo è il team Vaisala. Eravamo alla costante ricerca di come entrare nel settore con una soluzione completamente nuova. Dall'individuazione delle opportunità sul mercato e dal potenziale di crescita del biogas, alla presentazione della prova di fattibilità, alla produzione e all'introduzione del nostro strumento, abbiamo continuato ad imparare. Ogni giorno, per tutti i membri del team". 

L'MGP261 è stato presentato al pubblico a gennaio 2019, poco più di due anni dopo l'inizio del progetto.  A giudicare dall'adozione da parte dei clienti, la soluzione ha più che dimostrato il suo valore e continua a conquistare congratulazioni e premi in tutto il mondo.

Add new comment