Celle a combustibile

Massimizzare l'efficienza e la durata utilizzando la tecnologia della sonda riscaldata per la misurazione dell'umidità

La cella a combustibile con membrana polimerica elettrolitica (PEM) è una tecnologia significativa per l'economia dell'idrogeno. La cella a combustibile PEM ha una bassa temperatura operativa (<100°C), che la rende utile in numerose applicazioni, come la produzione di energia, le automobili e i trasporti pubblici.

L'efficienza e la durata di una cella a combustibile PEM dipendono fortemente dal controllo accurato della temperatura e dell'umidità. In questa applicazione, il sensore si trova in un ambiente ad alta umidità, generalmente oltre l'80% di umidità relativa. Si tratta di un ambiente difficile, poiché c'è un rischio continuo di condensazione. La condensa può alterare la lettura della misurazione e il recupero del sensore dallo stato di saturazione può richiedere molto tempo. La tecnologia della sonda riscaldata Vaisala è una soluzione perfetta per questa sfida. La sonda riscaldata garantirà che il sensore sia costantemente più caldo della temperatura del processo.

VTT, una delle principali organizzazioni di ricerca in Finlandia, sta conducendo ricerche sulle celle a combustibile a bassa temperatura (PEM) e ad alta temperatura (SOFC). VTT utilizza gli strumenti per la misurazione dell'umidità Vaisala HUMICAP® HMT310F, HMT337 e attualmente anche la nuova sonda intelligente HUMICAP® HMP7 che fa parte della categoria di prodotti modulari Indigo. Utilizza inoltre i trasmettitori GMP343 CO2 nella ricerca correlata alle celle a combustione.

Scarica il caso di riferimento VTT e la nota applicativa Maximizing the Efficiency and Lifetime of Fuel Cells with Optimum Humidification (pdf) per ulteriori informazioni.

Scopri di più sulla nuova sonda Vaisala HUMICAP® HMP7 per la misurazione dell'umidità e della temperatura, sviluppata per applicazioni che comportano un'umidità elevata e costante o rapidi cambiamenti di umidità.

Storie correlate