blog

Domande e risposte sui dispositivi di misurazione a sicurezza intrinseca

Cabine di verniciatura per componenti automobilistici
Juhani Lehto
Product Manager for high-end products
Published: Jan 27, 2021
Produzione e processi industriali
Misurazioni industriali

In questo blog di domande e risposte approfondiamo il significato di dispositivi a sicurezza intrinseca, dove possono essere installati e quali altre precauzioni di sicurezza devono essere prese in considerazione quando vengono utilizzati. Ci concentriamo anche brevemente sui vantaggi dell'utilizzo di questi tipi di dispositivi in aree pericolose.

D: Cosa significa "a sicurezza intrinseca"?
R: I termini "a sicurezza intrinseca" o "Ex i" descrivono un dispositivo in grado di funzionare con una corrente e una tensione talmente bassa da non poter incendiare materiale infiammabile. Questo tipo di dispositivo non può causare un evento pericoloso poiché l'energia necessaria è inferiore al livello richiesto per l'accensione. La sicurezza intrinseca è un concetto di protezione riconosciuto a livello mondiale.

D: È possibile installare un dispositivo a sicurezza intrinseca direttamente in un ambiente pericoloso o è necessario prendere anche altre precauzioni?
R: Un dispositivo a sicurezza intrinseca non è completamente sicuro a meno che non venga installato in combinazione con un dispositivo in grado di formare una barriera tra la zona pericolosa e un'area (sicura) non classificata. Ad esempio, il cablaggio di alimentazione e di segnale che attraversa la zona pericolosa deve essere protetto con una barriera a sicurezza intrinseca isolata galvanicamente o con una barriera a diodi Zener situata nell'area sicura. Questa barriera impedisce la trasmissione di correnti o tensioni pericolosamente elevate ad aree pericolose dove potrebbero causare guasti elettrici del dispositivo a sicurezza intrinseca e formare una fonte di accensione.

D: Perché sono necessarie barriere di sicurezza se il dispositivo stesso è considerato sicuro?
R: La progettazione dei dispositivi Ex i tiene conto solo del funzionamento del dispositivo stesso in specifiche situazioni di guasto prevedibili. Il dispositivo è progettato in modo che i livelli di energia di accensione non vengano superati fintanto che non vengono oltrepassati i valori caratteristici di tensione, corrente, capacità e induttanza. Il dispositivo, ovviamente, fa parte di un circuito elettrico. Ciò significa che deve essere considerata la sicurezza dell'intero circuito, compresi i dispositivi posti in zona sicura, in quanto potrebbero accumularsi quantità pericolosamente elevate di energia elettrica a causa di un guasto in altre parti del circuito. Per questo motivo il dispositivo Ex i deve essere separato dal resto del circuito da una barriera posta in zona sicura. 

D: Come è possibile riconoscere un prodotto intrinsecamente sicuro?
R: Il marchio Ex su un prodotto include sempre il tipo di protezione offerto. La "i" in Ex i indica che un prodotto è intrinsecamente sicuro. In genere, il marchio include anche un'altra lettera che indica la gravità dell'area pericolosa per la quale è adatto. Ad esempio, il trasmettitore di umidità e temperatura HMT360 di Vaisala presenta la marcatura "ia", il che significa che può essere utilizzato in ambienti in cui sono continuamente presenti miscele di gas o polvere infiammabili (zona 0/20). La dicitura "ib", invece, indica la zona 1/21, dove i pericoli esplosivi possono verificarsi solo periodicamente e per un breve periodo, mentre "ic" fa riferimento alla zona meno pericolosa, 2/22, dove i pericoli di esplosione possono verificarsi solo in condizioni anormali.

D: Quali sono i vantaggi dell'utilizzo di un prodotto a sicurezza intrinseca?
R: I dispositivi a sicurezza intrinseca forniscono protezione dalle esplosioni con mezzi "naturali" poiché non sono intrinsecamente in grado di immagazzinare energia sufficiente per creare una scintilla. Ciò significa che non necessitano di alloggiamenti resistenti alle fiamme, spurgo continuo per sovrapressione con aria compressa o altre alternative ingombranti esistenti che consentono l'utilizzo di progetti intrinsecamente non sicuri in aree a rischio di esplosione. Di conseguenza, di solito non presentano dimensioni o complessità maggiori rispetto ai dispositivi non Ex generici.  
 

Add new comment